Dum cogito ego sum.

Il sottoscritto, Luigi Patrick Belmonte, lavora nell’editoria.

Il doppio nome è dovuto al fatto di essere nato fuori dai confini italici. Motivo per il quale si sente cittadino del mondo o meglio Weltbürger, dato che il tedesco rende perfettamente l’idea che “tutto il mondo è paese”…

Di base ha una formazione umanistica, cui ha aggiunto qualche nozione di economia. Ama sguazzare tra i saperi e le culture senza avere, però, il coraggio di immergersi in profondità: il freddo e le insidie della pura conoscenza subito lo scoraggiano.

Onde per cui, spesso e volentieri, impigrisce le giornate galleggiando a pelo d’acqua, risospinto tra pagine diverse e luoghi mutevoli.

Sebbene abbia trascorso tutta la sua carriera lavorativa come modesto e ligio funzionario, è un anarchico pubblicamente dichiarato. La qual cosa in lui non ha provocato, fino a oggi, forme di dissociazione psichica.

Le pagine che scrive su Dato di Fatto non hanno alcun pretesa gnoseologica, benché meno escatologica. Probabilmente sono pagine piene di errori e inesattezze che il sottoscritto si impegnerà a emendare in caso di giusta reprimenda. Ciò nonostante, l’aspirazione è quella di girare intorno ai fatti per disegnarne i contorni e grazie all’espirazione di chi leggerà il profluvio di dati e parole, ispirare vicendevolmente pensieri utili ad affrontare le ombre che i fatti ci proiettano alla vista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *